Consulenza Finanziaria Indipendente - Pianificando
Skip Navigation Links
Home
Chi sono
La consulenza pura
Investimenti
Prodotti peggiori
Prodotti migliori
Classifiche 2017
Cultura finanziaria
Contatti
Dove sono
Download
Link
Skip Navigation Links
 Skip Navigation Links        

La truffa più grande della storia
 


Questo simpatico vecchietto di 75 anni è stato il più grande truffatore della storia della finanza.

 
Un inganno da 18 miliardi se si contano i capitali che si è fatto affidare e ha fatto sparire e che cresce a 65 miliardi sommando i rendimenti fasulli che garantiva.
L'inganno di un uomo solo che ha scosso la credibilità dei mercati e delle autorità incaricate di sorvegliarli. Il suo nome è diventato parte dell'iconografia popolare, ossessione della coscienza collettiva: una quindicina di suoi oggetti, comprese le chiavi del suo ex ufficio, sono esibiti nel Museo del crimine di Washington. Woody Allen ha dedicato a lui e a sua moglie Ruth il suo ultimo film, Blue Jasmine.

L'epopea di Madoff era cominciata come un simbolo del self made man del capitalismo americano, venuto dal nulla e valutato quasi un miliardo di dollari tra ville, yacht e investimenti. Con $5.000 risparmiati da lavoretti estivi nel 1960 avvia la sua attività di penny stock trader, una società di compravendita di titoli da pochi centesimi. Il suocero Saul Alpern, che ha solida reputazione come contabile, lo aiuta con un prestito e con la presentazione a potenziali clienti. Madoff mostra talento: per farsi strada adotta nuove tecnologie informatiche di trading, che poi saranno alla base della crezione del Nasdaq di cui lui stesso diventa presidente. Ai tempi d'oro è il maggior market maker del mercato elettronico e nel 2008, al momento della sua caduta, è il sesto a Wall Street.

Un'attività tenuta in ombra e che cresce rapidamente con un giro di raccomandazioni, quella di consulente finanziario e gestore di patrimoni. Con la credibilità conquistata di market maker e la promessa di rendimenti attorno al 10% convince tutti compresi gli ispettori della Sec, che gli credono sulla parola senza mai fare controlli o senza mai prendere sul serio il sospetto, che affiora fin dal 1999 tra alcuni analisti, che le operazioni siano del tutto fittizie. Alla fine l'elenco di chi gli affida capitali è un incredibile classifica di potenti e celebrità d'ogni continente, migliaia di nomi dalla Corea al Colorado passando per l'Europa:

- quasi tutte le banche internazionali
- stelle di Hollywood quali Steven Spielberg e John Malkovich.
- istituzioni universitarie quali la New York e la Yeshiva University
- fondi pensioni di insegnanti e vigili del fuoco,
- il Comitato Olimpico Internazionale
- il premio Nobel per la pace e sopravvissuto all'Olocausto Elie Wiesel.

Il castello di carte crolla nel 2008 quando Madoff non può più far fronte a richieste di riscatti in un clima di crisi. Chiama a rapporto i figli Mark e Andrew, che lavorano con lui ma negheranno sempre di aver saputo nulla, e confessa loro la truffa.

Il 12 marzo 2009 Bernard Madoff si dichiarò colpevole di tutti gli undici capi d'accusa a lui ascritti e fu condannato a 150 anni di carcere.


 


Articoli correlati

Carte di credito clonate: arresti nel Lazio

Truffe al Bancomat: ecco il funzionamento della "lingua di serpente" (Video)

Truffe sui finanziamenti

Come evitare le truffe finanziarie

Il caso 4 YOU e MY WAY

Lo schema Ponzi

La truffa più grande della storia

 
lunedì 26 giugno

Calcola il tuo profilo di rischio
Calcolatori Finanziari


Copyrights 2017 © PIANIFICANDO - Disclaimer  Privacy  Licenza Creative Commons - P. IVA 03490390717